23. feb, 2020

I POETI

I poeti scrivono dell’amore e del mare.
Del mare poiché esso è profondo e infinito.
Non lo si può mai conoscere completamente.
Ti rimanda riflessi e colori meravigliosi
e proprio negli abissi che più fanno paura
custodisce i tesori più belli.
Non lo si può contenere né imprigionare nel palmo di una mano
ma se lo si vuole possedere veramente
ci si deve immergere
e dalle sue acque lasciarsi travolgere o cullare.
E l’amore?
E’ come il mare.
Come te.